UNA VENTATA D'ARIA FRESCA

Il climatizzatore è un elemento di comfort irrinunciabile che migliora la vita degli automobilisti  e autisti soprattutto durante i periodi di afa e clima estivo, tuttavia non sempre e non tutti usiano quest’accessorio correttamente. Conoscerne il funzionamento può aiutarne l’utilizzo corretto senza sprechi e facendolo così diventare un indispensabile prezioso alleato.
I condizionatori per auto, furgoni o camion funzionano esattamente come quelli per le case sfruttando il principio fisico della convezione, in altre parole quando gas o liquidi di differenti temperature entrano in contatto, avviene un trasferimento di calore tra essi e gli atomi più freddi si dirigono verso quelli più caldi e viceversa.
Il sistema è composto di un impianto con serbatoio che contiene il gas refrigerante a una temperatura di -1 e un compressore che si attiva attraverso il motore dell’auto.
L’aria esterna aspirata dalla ventola entra in circolo e si raffredda, in tal modo perde anche l’umidità che sotto forma di condensa viene scaricata dal radiatore. L’aria esterna così deumidificata e raffreddata entra nell’abitacolo filtrata e purificata.

 

Cosa fare se non funziona

Se dopo l’accessione dell’auto e passati alcuni minuti dall’attivazione del climatizzatore non uscirà aria sufficientemente fresca dalle bocchette nell’ abitacolo significa che qualcosa non funziona correttamente.
Alcuni dei problemi più comuni sono ad esempio che il gas si sia esaurito o che vi siano piccole perdite dai tubi che, pur essendo a tenuta stagna, sono soggetti a usura che con il passare del tempo può poi portare al malfunzionamento del sistema di raffreddamento. Abbiamo l’abilitazione per poter per  controllare e riparare caricare  l’impianto.
Cause di guasto all’impianto possono essere imputate ai guasti dei fusibili o alle valvole oppure negli interruttori o radiatori del motore che surriscaldandosi non permettono al refrigerante di svolgere adeguatamente la sua funzione.

 

Specialisti dell’Aria Condizionata
Controlliamo e risolviamo velocemente e al meglio qualsiasi problematica dell’impianto.

 

Come e ogni quanto si ricarica

Il controllo della ricarica del climatizzatore auto di norma andrebbe eseguito ogni 2 anni oppure ogni 60.000 km di percorrenza, non essendo questo tra i controlli contemplati dal tagliando di revisione occorre ricordarsi a parte.
Senza dubbio affidarsi a un’officina qualificata è la soluzione migliore ed è bene ricordare che quando si procede alla ricarica del climatizzatore si maneggiano dei gas climalteranti e infiammabili quindi è necessario prestare molta attenzione sia per salvaguardare la vostra sicurezza personale che nel rispetto di eventuali danni all’ambiente. E’ necessario avere la strumentazione adatta onde evitare incendi con gravi conseguenze.
Le macchine più vecchie del 1993 usano ancora il gas R134a che ha un grande impatto ecologico ed è difficile anche per lo smaltimento, attualmente si usa invece il gas R1234yf, che è meno inquinante ma comunque altamente infiammabile, esiste pertanto un Regolamento UE sui gas fluorurati a effetto serra che autorizza certe operazioni solo a personale specializzato e con l’adeguata licenza.

Our professionals know how to handle a wide range of car services. Whether you drive a passenger car or medium sized truck or SUV, our mechanics strive to ensure that your vehicle will be performing at its best.

PREZZI

Ricarica vettura 80,00 euro
Ricarica Camion 100,00 euro
Sanificazione 30,00 euro
Aggiunta tracciante 10,000 euro
Prova perdite con azoto 90,00 euro
© Copyright 2020 ELETTROCAR srl P.IVA: 05912320156
CHIAMA ORA